I TweetAwards quest’anno protagonisti a Milano




Eventi | Evelyn Baleani | 30 agosto 2012 alle 09:20

TweetAwards 2012L’uso di Twitter è ormai all’ordine del giorno in ogni angolo del mondo, al punto tale che si moltiplicano gli eventi dedicati al noto microblog.

Uno degli incontri più interessanti del genere, quest’anno si svolgerà proprio a Milano. Stiamo parlando dei TweetAwards, il “concorso” che premia in maniera divertente e ironica, i volti più amati della community Twitter italiana.

Il bello di questa iniziativa è che non occorre iscriversi per partecipare. E’ sufficiente essere un utente di Twitter per essere votati nella più totale spontaneità dagli altri iscritti alla piattaforma.

Le fasi previste sono tre:

  1. dal 3 al 17 settembre 2012 si terranno le votazioni preliminari attraverso un meccanismo di nomination da parte degli utenti, con raccolta di voti sul sito www.tweetawards.it.  Grazie a questo primo step saranno selezionati 5 candidati vincitori per ciascuna delle 10 categorie presenti;
  2. dal 17 al 22 settembre 2012 avranno luogo votazioni finali con raccolta di voti sul sito www.tweetawards.it per decretare i vincitori delle 10 categorie in gara;
  3. il 6 ottobre sarà dedicato alle premiazioni, al “red carpet” e al Twitraduno meneghino.

La cerimonia di premiazione si terrà a partire dalle 18.00 presso il Teatro della Moda dello IED (Via Pompeo Leoni n°3), che sarà anche sede del Twitraduno. Per motivi logistici, chi desidera partecipare deve prenotare un posto gratuitamente.

Per seguire l’evento twittando, questo è l’hashtag dedicato: #TA12

Tags: ,

Ti è piaciuto questo articolo? CONDIVIDILO!


Milano su Facebook: ti piace? Sottoscrivi il nostro feed RSS

Citycool su Facebook





Articolo scritto da Evelyn Baleani

Evelyn Baleani Evelyn Baleani 37 anni, di cui dieci trascorsi a girovagare tra Italia e Spagna. Mi occupo di contenuti per i media. Solare, sognatrice, curiosa, odio la routine e tutto ciò che "tarpa le ali". Le mie più grandi passioni: scrivere, leggere, viaggiare... ma prima di ogni altra, la Spagna.
Sito: http://www.contenutieweb.com/


Lascia un commento